Se puoi, Azzera

Sei a metà di una lunghezza e ti chiedi se salire o meno in libera. Cominci a tentennare su e giù, salendo per poi ridiscendere e provare un altro movimento, per poi tentare in altro modo.
Il mio consiglio? Dacci un taglio: tira fuori una protezione, infilala nella fessura e appenditici, o sfruttala per tirarti su.
A meno che il tuo obiettivo non sia quello di salire in libera l’intera via, azzerare usando una protezione è la cosa più sensata da fare, poichè ti fa risparmiare tempo.

Se appendersi al materiale non dovesse bastare per superare una sezione difficile, fermati e guardati attorno.
E’ facile mettere i paraocchi e puntare solo verso l’alto, mentre a volte la via migliore consiste nel traversare.
Se la visuale è bloccata, metti una protezione, chiedi al compagno di tenerti in tiro e sporgiti per cercare il passaggio. La vecchia tecnica del traversare con la corda in tensione può farti risparmiare ore di inutile girovagare. Scalare tre tiri abbordabili per evitare una sezione problematica è spesso più rapido che non affrontare quest’ultima di petto.

Cerca di rimanere sempre attivo. Anche dal punto di vista psicologico, è più appagante continuare a salire, guadagnare una manciata di centimetri ad ogni movimento, piuttosto che sfiancarsi senza avanzare di un millimetro, per poi arrendersi all’impossibilità di passare

Alpinismo estremo, cap 12

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s