Una profondità piatta

Contrariamente al metodi corrente di rendere la profondità per mezzo di una tonalità azzurrina e la riduzione dei toni cromatici sullo sfondo, Cézanne usa un nuovo mezzo tecnico. I tre piani del dipinto hanno la stessa intensità di contrasti e la stessa tonalità. Ciononostante si crea un’impressione di profondità attraverso la scomparsa di dettagli nella zona costiera di fronte e per mezzo di forme contrapposte come le case in primo piano. La superficie del quadro è sottolineata dal fatto che anche sullo sfondo sono apportati toni forti di colore con pennellate decise. La mescolanza di toni di colore blu-verde nel colore unitario dell’ocra -arancione della zona di primo piano, unisce questa parte con la superficie d’acqua dipinta di un blu uniforme e questa a sua volta con la catena montuosa sullo sfondo, che ripete i toni verdi ed ocra del primo piano e fissa saldamente insieme tutti i piani del quadro. Cézanne ha confermato la strana sensazione che il motivo susciti l’impressione di una <<profondità piatta>>. <<Il sole è così terribile che tutte le cose si stagliano come silouette, al contempo in blu, rosso, marrone e viola… questo mi sembra l’assoluto opposto del modellare>>. La luce abbacinante del sud fa apparire a Cézanne le cose come se fossero piatte, ma dà loro nel contempo anche una struttura di superficie più chiara. Con forti contrasti di colore, blu, arancione, verde ed ocra. Cézanne non cerca solo di rendere la luce, ma anche di creare un legame tra i colori che suggeriscono lo spazio e la superficie del dipinto.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s