Di chi fidarci adesso?

Guido Viale, L’apocalisse è già qui. Il manifesto 17 marzo 2011

Per chi non ha la possibilità o la voglia di sviluppare un pensiero critico e si lascia educare dai media, sono gli scienziati e i tecnici a poterci e doverci guidare lungo la frontiera dello sviluppo. I risultati di quella guida sono ora lì davanti ai nostri occhi. L’apocalisse ci rivela invece che sono gli artisti, con la loro sensibilità e il loro disinteresse, a instradarci verso la scoperta del futuro.

Advertisements

One thought on “Di chi fidarci adesso?

  1. “per usare le parole di Wyndham Lewis, <>. […] Emile Durkheim espresse molto tempo fa la tesi che i compiti specialistici sfuggono sempre all’azione della coscienza sociale. Si direbbe in questo senso che l’artista rappresenti la coscienza sociale e venga trattato di conseguenza!”

    (Marshall McLuhan, “Understending Media: The Extensions of Man”)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s